Regia Radiofonica Gratuita

cpanel_icon

Sistemi supportati

Windows 7, Windows 8, Windows 10
setup_icon

Playlist Rotation

Selezione dei brani in modalità Auto DJ,
git_icon

MySql Data-Base

Back-end per gestire tutta l'archivio musicale.
backup_icon

Archivio Musicale

Essendo installato, il limite dipende dal PC
RADIO DJ

Regia Web Radio free

La tua web radio o piccola Radio Fm necessita di un software per la regia radiofonica?

Lo staff della ISGM vi propone alcune formule LOCOST free e con delle varianti a basso costo, ma molto efficaci.

RadioDJ ha vinto il primo posto in un “Top 5 Radio Automation Software Of 2013”, un concorso ospitato da broadcastingworld.com.

Broadcasting World è stato lanciato nell’aprile 2008 ed è gestito e di proprietà di James Davey, un giovane appassionato di radio australiano.

Il loro obiettivo è fornire solo le storie più importanti e interessanti dal mondo della radio Internet, delle voci fuori campo, della produzione e del software.

Offrono anche molte recensioni pratiche sui prodotti e suggerimenti e trucchi quotidiani.

ISGM STREAMING SOLUTION

Gli articoli più venduti

Examples of mockup

Our Latest Articles

Footer: cos’è e come utilizzarlo al meglio

Ogni sito web ha un inizio e una fine e questa coincide con il footer, il piè di pagina che conclude lo scroll della navigazione quando l’utente si dirige verso il basso.

Si tratta di un’area del sito ben distinta dalle altre nella quale ogni sito web può riportare ciò che ritiene di maggior rilevanza e, quindi, ti diciamo già da subito che non esistono regole generali per realizzarne uno. Un buon footer deve essere funzionale, esteticamente curato e utile per la navigazione degli utenti.

Footer: perché è importante?

Il footer è una sezione molto importante di ogni sito web e deve essere pianificata seguendo logiche tecniche e strategiche.

Vediamo tutto ciò che devi sapere e come si realizza un buon footer ottimizzato, utile e adatto alle metriche che caratterizzano l’indicizzazione sui motori di ricerca.

Si tratta della parte conclusiva in fondo alla pagina web e che si trova generalmente su tutte le pagine di cui si compone il sito web. Normalmente è utilizzato per inserire la social bar, i moduli di contatto e sottoscrizione così come i copyright, le condizioni di vendita o la privacy policy.

Di norma i primi passi da compiere per realizzare un sito web sono quelli che riguardano la pianificazione dei contenuti. Questi devono essere strutturati in maniera logica all’interno di una pagina e si creano attraverso un modello che li ospiterà e che permetterà alle persone di consultarli.

Ogni pagina web si distingue in una serie di sezioni logiche che sono indicate comunemente come header, menu, body e footer proprio in questo ordine. L’header corrisponde alla copertina del sito web ed è la sezione che si estende in senso orizzontale per tutto lo spazio disponibile nel layout.

In generale dovrebbe estendersi in verticale per un massimo di 150 pixel per ospitare contenuto grafico e testuale. Serve a riportare il nome, il logo e la descrizione del sito e, quindi, da un’idea immediata di cosa l’utente troverà durante la navigazione.

Sotto l’header è posizionato il menu, l’area che permette agli utenti di navigare il sito web attraverso parole cliccabili che lo conducono ai risultati di ricerca desiderati. Sotto il menu sono disposti i contenuti nell’area definita corpo o body. Questi variano pagina per pagina mentre header e menu sono sempre gli stessi. Sotto il corpo si trova proprio il footer, l’area di piccole dimensioni che contiene informazioni rapide ed esaustive e che da una conclusione alla navigazione sulla pagina.

Cosa contiene il footer?

Non c’è una vera e propria regola per distribuire i contenuti all’interno del footer. Di norma questo dovrebbe includere ciò che è ritenuto importante per il sito web e, quindi, deve includere elementi sintetici per riepilogare il contenuto principale di tutta la risorsa.

Si tratta dell’area in cui gli utenti sono abituati a trovare rapidamente i contatti, le condizioni di vendita o altre informazioni utili come social, iscrizione alla newsletter e recapiti fiscali del proprietario del sito. I footer possono essere ampi e ricchi o piccoli e scarni. Tutto dipende dall’ambito di cui si occupa il sito web.

Ciò che non deve mai mancare, tuttavia, è proprio la ragione sociale, i recapiti e l’indirizzo di chi possiede il sito web, soprattutto se si tratta di un eCommerce o di un sito che guadagna tramite drop shipping e affiliazioni.

Come rendere migliore un footer?

Per ottimizzare il footer occorre agire in tre modi. Il primo riguarda la completezza informativa ed estetica che deve seguire lo stile comunicativo di tutto il sito web ma essere sintetico e riepilogativo.

Il secondo aspetto riguarda l’ottimizzazione per i dispositivi mobili e, quindi, la possibilità di visualizzarlo su smartphone e tablet. Infine il footer deve essere corredato dalle informazioni fiscali e di recapito di chi possiede il sito, chiarendo agli utenti quali sono le condizioni di trattamento dei dati fiscali, di vendita o di consultazione.

Per migliorarlo consigliamo di prendere ispirazione da siti web ben fatti e ottimizzati, soprattutto per quel che riguarda la leggerezza del layout e la velocità di caricamento di tutto il sito web.

Read more

LuckyWP Table of Contents

I sommari sono un mezzo collaudato per strutturare un blog o le pagine di un sito. Aiutano il lettore a comprendere la struttura dei testi più velocemente e servono anche come ausili di classificazione per i crawler dei motori di ricerca.

Scarica l’estensione per WordPress che genera automaticamente un indice sulla pagina desiderata

Il plug-in utilizza i titoli definiti (H1, H2, H3 ecc.) per questo scopo. Nelle impostazioni, l’utente può anche determinare il design e il posizionamento dei contenuti o specificare a partire da quale titolo il plug-in dovrebbe creare l’indice.

Installazione

Installazione dal pannello di controllo di WordPress

1. Vai alla pagina “Plugin > Aggiungi nuovo”.
2. Inserisci il nome “LuckyWP Table of Contents” nel campo di ricerca
3. Trova il plug-in “LuckyWP Table of Contents” nel risultato della ricerca e fai clic sul pulsante “Installa ora”, il processo di installazione del plug-in inizierà.
4. Fare clic su “Attiva” al termine dell’installazione.

Installazione con l’archivio

1. Vai alla pagina “Plugin > Aggiungi nuovo” del pannello di controllo di WordPress
2. Clicca sul pulsante “Carica Plugin”, si aprirà il form per caricare l’archivio.
3. Seleziona l’archivio con il plug-in e fai clic su “Installa ora”.
4. Al termine dell’installazione, fare clic sul pulsante “Attiva plug-in”.

Installazione manuale

1. Carica la cartella luckywp-table-of-contents in una directory con il plugin, di solito è /wp-content/plugins/.
2. Vai alla pagina “Plugin > Aggiungi nuovo” sul pannello di controllo di WordPress
3. Trova “LuckyWP Sommario” nell’elenco dei plug-in e fai clic su “Attiva”.

Dopo l’attivazione

Nell’editor classico apparirà il pulsante “Indice dei contenuti” (disponibile nella schermata di modifica del post/della pagina).
Nell’editor di Gutenberg apparirà il blocco “Indice dei contenuti” (vedi “Blocchi comuni”).
La voce di menu “Indice” apparirà nel menu “Impostazioni” del pannello di controllo di WordPress.

 

Per Maggiori info visiona la pagina ufficiale

Read more

Iscriviti alla nostra newsletter
e ricevi gli ultimi aggiornamenti

Ricevi le nostre novità, Offerte ed eventi speciali

Porta i tuoi amici
e ottieni uno sconto del 10%

Vi riconosciamo il 10% di sconto su 6 mensilità, se ci portate nuovi Clienti e il 10% di sconto per 2 mensilità al nuovo cliente.

Start typing to see posts you are looking for.
Shopping cart
Sign in

No account yet?

Create an Account